In Parlamento

Def: audizioni ed esame in Aula

fumetto raffigurante assemblea con persona che parlaCamera
Settimana intensa per i lavori dell'Aula a Montecitorio, senza però grandi riflessi sulla materia tributaria. Tra le discussioni programmate in Assemblea mercoledì troviamo, per quanto riguarda il fisco, quelle delle mozioni 1-784 e abbinate, 1-808 e 1-811 che richiedono iniziative in tema di esenzione dall'Imu per i terreni agricoli.
Comincia giovedì la discussione del Documento di economia e finanza 2015.
Per gli appuntamenti fissi in Aula ricordiamo che mercoledì alle 15 si svolgeranno le interrogazioni a risposta immediata (question time con diretta sulla web-tv della Camera e sulle reti Rai); venerdì sarà invece la volta delle interpellanze urgenti.

Il Def apre anche i lavori delle Commissioni alle quali è assegnato in sede referente: le Commissioni Bilancio di Camera e Senato riunite, che cominciano già da oggi l'attività conoscitiva preliminare ascoltando una serie di audizioni: saranno sentiti rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, di Confindustria, R.ETE. Imprese Italia, Confapi e Alleanza delle cooperative, Anci, Upi, Uncem e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome; la serie odierna di audizioni si concluderà in serata con i rappresentanti dell'Abi, Ance e Confedilizia. Alla ripresa, martedì mattina, saranno ascoltati: Giuseppe Pisauro, presidente dell'ufficio parlamentare di bilancio, e i rappresentanti della Banca d'Italia.
Al termine la V Bilancio della Camera esaminerà, per il parere alla XIV Politiche UE, le disposizioni per il rispetto degli obblighi che derivano dall'appartenenza all'UE (legge europea 2014) e la relazione consuntiva sulla partecipazione italiana nell'anno 2013.
Le audizioni sul Def proseguiranno quindi con i rappresentanti della Corte dei conti, dell'Istat, del Cnel e, infine, del ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan. Da mercoledì inizierà l'esame vero e proprio del Documento, per ognuna delle due Commissioni nella propria sede.

La VI Finanze procederà mercoledì , come tutte le altre Commissioni, all'esame in sede consultiva (per la V Bilancio) del Def; per il parere alla XIV Politiche UE , invece, esaminerà il testo congiunto della legge europea 2014 e.
Mercoledì in VI proseguirà la discussione di alcune risoluzioni: 7-597 e 7-599 abbinate che chiedono la sospensione del pagamento dei canoni per le concessioni di beni del demanio marittimo, nelle aree danneggiate dagli eventi meteorologici dello scorso febbraio in Emilia Romagna e nelle Marche; 7-466 sulla definizione di una disciplina organica del regime fiscale delle locazioni brevi.
Le interrogazioni a risposta immediata su questioni di competenza del ministero dell'Economia e delle Finanze (question time in Commissione) si svolgeranno giovedì alle 13,30.

Segnaliamo anche, come di consueto, le riunioni a palazzo San Macuto delle due Commissioni parlamentari che si occupano di disciplina fiscale.
Quella per l'attuazione del federalismo fiscale ascolterà, giovedì mattina, l'audizione di rappresentanti dell'Anci sull'applicazione del fondo di solidarietà comunale e sul processo di attuazione del nuovo sistema contabile degli Enti locali. Audizione anche per la Commissione di vigilanza sull'Anagrafe tributaria, dove mercoledì riferirà il presidente e amministratore delegato di Sogei, Cristiano Cannarsa. Il tema è l'Anagrafe nella prospettiva di razionalizzazione delle banche dati pubbliche, per il contrasto all'evasione fiscale.

Senato
In Aula a palazzo Madama è arrivato in vista del voto il disegno di legge per la competitività del settore agricolo, collegato alla manovra finanziaria. Il provvedimento, che riguarda il comparto agroalimentare e della pesca, contiene il credito d'imposta (articolo 8) per chi realizza o ingrandisce reti e infrastrutture logistiche e distributive.
Da giovedì anche per l'Assemblea dei senatori è calendarizzata la discussione del Def 2015.

L'attività della 5ª Bilancio è concentrata sulle audizioni (in sede riunita con la V Bilancio della Camera) preliminari all'esame del Def che si chiuderanno, come abbiamo già visto, martedì sera con il ministro Padoan.
Da mercoledì la Commissione esaminerà gli eventuali emendamenti alla competitività del settore agricolo e al collegato ambientale: le misure per lo sviluppo della green economy con gli incentivi fiscali per l'acquisto di manufatti che impiegano materiali riciclati provenienti dalla raccolta differenziata dei rifiuti.

Audizioni in programma anche per la 6ª Finanze. Nell'ambito dell'indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea, saranno ascoltati rappresentanti di Assosim, Assofin e Ubi Banca (martedì pomeriggio) e del governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, mercoledì pomeriggio.
Lunedì 20 Aprile 2015