In Parlamento

Ancora delega fiscale per le Commissioni

immagine generica su tasse e tempi di esecuzioneCamera
Settimana tra riforma di codici e accordi internazionali in Aula a Montecitorio. Segnaliamo l'accordo di libero scambio tra Unione europea e Repubblica di Corea (del sud), che prevede la soppressione dei dazi doganali.
Gli appuntamenti fissi prevedono martedì mattina lo svolgimento delle interpellanze e interrogazioni; mercoledì alle 15 il question time, con diretta tv sulle reti Rai; venerdì mattina le interpellanze urgenti.

Lunedì mattina nella Sala del Mappamondo è programmato lo svolgimento di un seminario organizzato dalle Commissioni II Giustizia e VI Finanze su: sistema fiscale più equo, con riferimento ai decreti legislativi di revisione del sistema sanzionatorio (Atto n. 183) e della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario (Atto n. 184). Interverranno sull'argomento: Fabrizia Lapecorella, capo del dipartimento Finanze del Mef, Rossella Orlandi, direttrice dell'Agenzia Entrate, Giancarlo Pezzuto, capo di Stato maggiore della Guardia di finanza, Mario Cavallaro, responsabile del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria, Rodolfo Maria Sabelli, presidente dell'Associazione nazionale magistrati, e Luigi Casero, viceministro del Mef.

Per la V Commissione Bilancio segnaliamo una serie di discussioni, in calendario da martedì, tra cui l'Accordo con la Corea e gli schemi di decreto legislativo, in sede di atti del Governo, legati alla delega fiscale: fatturazione elettronica Iva e controllo delle cessioni di beni effettuate con distributori automatici (atto n. 162-bis) e certezza del diritto nel rapporto tra fisco e contribuenti (n. 163-bis), con lo spostamento dell'onere della prova, per l'abuso di diritto, a carico dell'amministrazione.
Da mercoledì la Commissione passerà, sempre in tema di delega fiscale, all'esame degli schemi di decreto: revisione del sistema sanzionatorio (n. 183); disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario (n. 184); semplificazione e razionalizzazione delle norme sulla riscossione (n. 185).
Le discussioni sugli atti del Governo proseguono anche giovedì con l'esame dei documenti in tema di lavoro e ammortizzatori sociali e di quello (n. 161-bis) con le misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese.

Per quanto riguarda la VI Finanze, l'inizio della settimana è caratterizzato dal già visto seminario. Il giorno successivo sono all'esame della Commissione i due schemi di dlgs (in ambito delega fiscale) sulla fatturazione elettronica e la certezza del diritto nel rapporto fisco-contribuente. Nella stessa giornata sono in discussione: lo schema di dlgs per l'attuazione della direttiva 2013/34/UE relativa ai bilanci d'esercizio e consolidati delle società di capitale (atto n. 171, VI e II Giustizia riunite); la legge annuale per il mercato e la concorrenza (VI e X Attività produttive riunite).
Altri quattro schemi di decreto connessi alla delega fiscale sono all'esame mercoledì. Si tratta dei testi con: le misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese (atto n. 161-bis); la revisione dell'organizzazione delle Agenzie fiscali (n. 181); le norme per la stima e il monitoraggio dell'evasione fiscale e il riordino delle disposizioni in materia di erosione dell'imponibile (n. 182); semplificazione e razionalizzazione delle norme sulla riscossione (n. 185).
Il giovedì, come di consueto, è dedicato al question time in Commissione, con le interrogazioni a risposta immediata su questioni di competenza del Mef. Al termine proseguirà l'esame dell'interrogazione n. 5-6035, per la verifica dell'incremento del gettito erariale conseguente al nuovo sistema di tassazione dei tabacchi.

Sul sito della Camera non sono segnalate convocazioni per gli Organismi parlamentari che si occupano di fisco a palazzo San Macuto.

Senato
Prosegue in Assemblea l'esame del disegno di legge per la conversione del decreto n. 78/2015 con le misure finanziarie per gli Enti locali. Nel provvedimento, in scadenza il prossimo 18 agosto, troviamo la ridefinizione del fondo di compensazione, il rinvio al 31 dicembre 2016 del termine di sospensione del pagamento dell'Imu per i terremotati del 2012 in Emilia Romagna e il differimento della clausola di salvaguardia, dal 30 giugno al 30 settembre 2015, con l'aumento delle accise sui carburanti (articolo 1, comma 632 della stabilità 2015).
Nel corso della settimana l'Aula esaminerà anche la legge europea 2014.

Sono due i documenti all'esame della 5ª Bilancio che interessano chi si occupa di materia fiscale: la riorganizzazione dell'attività di consulenza finanziaria e il collegato ambientale alla legge di stabilità 2014. Nel testo di quest'ultimo provvedimento c'è la promozione delle politiche di green economy, con le agevolazioni anche fiscali per incentivare l'uso di materiali riciclati.

Quasi esclusivamente in sede consultiva su atti del Governo, l'attività di questa settimana della 6ª Finanze.
La Commissione discuterà a partire da martedì una serie di schemi di decreto legislativo, in ambito dell'attuazione della delega fiscale:
  • n. 161-bis, misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese
  • n. 162-bis, fatturazione elettronica
  • n. 163-bis, certezza del diritto nel rapporto fisco-contribuenti
  • n. 181, organizzazione delle Agenzie fiscali
  • n. 182, stima e monitoraggio dell'evasione fiscale
  • n. 183, revisione del sistema sanzionatorio
  • n. 184, disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario
  • n. 185, semplificazione e razionalizzazione delle norme in materia di riscossione
Venerdì, in chiusura di settimana, anche la Commissione Finanze esaminerà la riforma dell'attività dei consulenti finanziari.
Lunedì 27 Luglio 2015