In Parlamento

Fiscal compact: conferenza in Aula a Montecitorio

moneta da 1 euroCamera
La settimana di lavoro inizia, lunedì e martedì con diretta sulla web-tv, con la "Conferenza interparlamentare sull'articolo 13 del Fiscal Compact": politiche economiche e di bilancio e altre questioni relative a stabilità, coordinamento e governance nell'Unione economica e monetaria.
Mercoledì alle 15 ci sarà il question time (con la diretta sulla web-tv della Camera e sulle reti Rai), dopo la relazione del Governo sugli effetti, per le imprese nazionali, delle sanzioni commerciali disposte dalla Russia nei confronti dell'Unione europea.
Venerdì è attesa in Aula la discussione generale sul disegno di legge con le misure di green economy per limitare l'uso eccessivo delle risorse naturali. Al termine l'Assemblea svolgerà le interpellanze urgenti.

Per quanto riguarda le attività delle Commissioni segnaliamo, martedì pomeriggio in V Bilancio, l'esame in sede consultiva (per la XIV Politiche UE) della Legge europea 2013-bis, le disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dalla nostra appartenenza all'Unione. Il provvedimento ritorna in seconda lettura alla Camera dopo le modifiche apportate dal Senato.
Mercoledì sarà la volta, sempre in V Bilancio, della discussione sulle misure pro green economy e della conversione del decreto n. 133/2014 Sblocca Italia: nel testo sono previste diverse misure fiscali (vedi articolo), tra le quali è la deduzione prevista per chi acquista case nuove (o ristrutturate) per affittarle.
Come Atti del Governo sottoposti a parere parlamentare la Commissione esaminerà giovedì lo schema di decreto legislativo per l'attuazione della direttiva comunitaria sull'utilizzazione delle opere orfane (diritti d'autore scaduti o autore sconosciuto).

Per chi osserva il calendario dei lavori con occhio attento al fisco, la VI Commissione Finanze offre diversi argomenti. I lavori si aprono martedì, a Commissioni riunite con la X Attività produttive, con le audizioni nell'ambito della discussione delle risoluzioni n. 7-391 e 7-433 sulla revisione dell'obbligo dei pagamenti elettronici. In questa occasione saranno ascoltati i rappresentanti di "Rete delle professioni tecniche". Nella stessa giornata, alle 12, scadrà il termine per la presentazione degli emendamenti alla riforma della disciplina delle tasse automobilistiche che saranno esaminati dal giorno successivo.
Mercoledì troviamo in calendario le interrogazioni a risposta immediata su questioni di competenza del ministero dell'Economia e delle Finanze. Seguirà l'esame, in sede referente, delle disposizioni in materia di emersione e rientro dei capitali detenuti all'estero e di lotta all'evasione fiscale. In chiusura di giornata saranno esaminati:
  • lo schema di decreto legislativo in materia di tassazione dei tabacchi, dei succedanei e dei fiammiferi
  • la risoluzione sul riordino della riscossione coattiva
  • la risoluzione sulla stabilizzazione e il rafforzamento degli incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori italiani che si trovano all'estero.
Il programma di giovedì vede la VI impegnata nel primo pomeriggio, a Commissioni riunite con la III Affari esteri, per la ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra i governi di Italia e Stati uniti d'America finalizzato a migliorare la compliance fiscale internazionale e lo scambio automatico di informazioni. A seguire la VI esaminerà la proposta di modifica dell'articolo 16-bis del Testo unico delle Imposte dirette, con il riconoscimento della detrazione per le ristrutturazioni edili attraverso l'attribuzione di certificati di credito fiscale. La giornata continua con l'esame della risoluzione n. 7-466 che propone una disciplina organica del regime fiscale che riguarda le locazioni brevi. Chiude i lavori della settimana l'esame, in sede consultiva per la VIII Ambiente, della conversione del decreto n. 133/2014 Sblocca Italia.

Come di consueto nel percorso tra Montecitorio e Palazzo Madama facciamo pausa nella sede degli Organismi parlamentari, a Palazzo San Macuto. In Commissione di vigilanza sull'Anagrafe tributaria si svolgerà l'audizione di Angelo Rughetti, sottosegretario per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione, sul ruolo dell'Anagrafe nella prospettiva di razionalizzazione delle banche dati pubbliche in materia economica e finanziaria, in particolare su potenzialità e criticità del sistema di contrasto all'evasione fiscale.
Nell'altra Commissione bicamerale che si occupa solitamente di materia fiscale, l'Attuazione del federalismo fiscale, si svolgeranno le audizioni dei rappresentanti dell'Ifel (Istituto per la finanza e l'economia locale) e di Sose (Soluzioni per il sistema economico spa, la società degli studi di settore) sull'attuazione dei fabbisogni standard.

Senato
A Palazzo Madama si anticipa di un giorno, rispetto alla Camera, la relazione del Governo (interverrà martedì in Aula il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi) sull'impatto economico, per le imprese italiane, delle sanzioni commerciali della Russia nei confronti dell'UE.
I lavori proseguiranno quindi con gli argomenti non conclusi nella settimana precedente (jobs act e diffamazione).

Tra i documenti all'esame della 5ª Commissione Bilancio troviamo , tra l'altro, i seguenti schemi di decreto legislativo:
  • n. 105, di attuazione della direttiva 2012/28/UE sull'utilizzazione delle opere orfane, cioè non protette dal diritto d'autore (per autore sconosciuto o diritto scaduto)
  • n. 106, tassazione dei tabacchi lavorati, dei loro succedanei e dei fiammiferi
  • n. 109, modifica di criteri e procedure per l'utilizzazione dell'otto per mille dell'Irpef devoluto alla diretta gestione dello Stato.
Prosegue in 6ª Commissione Finanze l'indagine conoscitiva sugli organismi della fiscalità e sul rapporto tra fisco e contribuenti; il programma delle audizioni prevede, tra la mattina e il pomeriggio di mercoledì, gli interventi di rappresentanti di: The European house - Ambrosetti (consulenza), Kpmg (servizi professionali alle imprese), British American Tobacco e Philip Morris Italia.
La Commissione esaminerà in sede referente, giovedì pomeriggio, il documento per la delega al Governo in materia di riforma del sistema dei confidi, le prestazioni di garanzie per agevolare le imprese nell'accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, destinati alle attività economiche e produttive.
Lunedì 29 Settembre 2014