Normativa e prassi
F24 per tributi speciali catastali.
Mettersi in regola è semplice
La novità arriva con un provvedimento congiunto dei direttori delle Entrate e del Territorio. A presto saranno istituiti i codici tributo per i relativi versamenti
vignetta
I contribuenti tenuti a versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori da oggi possono regolare i conti con l’Agenzia del Territorio in modo facile e veloce, utilizzando il modello di versamento unificato F24 anche per pagare questi tributi.
 
Entrate e Territorio insieme per la semplificazione
Con un provvedimento congiunto, firmato oggi dai direttori dell’Agenzia delle Entrate e del Territorio, vengono estese le modalità di versamento unitario, come previsto dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 novembre 2011, anche ai tributi speciali catastali e ai relativi interessi, sanzioni amministrative e oneri accessori, oltre che alle somme dovute in relazione all’inosservanza della normativa catastale.
Si tratta di tributi la cui riscossione è affidata all’Agenzia del Territorio.
Infatti, i contribuenti cui è stata attribuita d’ufficio una rendita presunta dell’immobile, in base all’articolo 19, comma 10, del decreto legge 78/2010, devono versare i tributi speciali catastali e i relativi interessi, sanzioni e oneri accessori per mettersi in regola.
 
In arrivo istruzioni e codici tributo
I codici tributo relativi al pagamento di questi tributi saranno istituiti successivamente con una risoluzione emanata dall’Agenzia delle Entrate, che fornirà inoltre le istruzioni per la compilazione dei modelli di pagamento.
 
F24: un “modello” di efficienza
In un’ottica di razionalizzazione dei sistemi di pagamento, il versamento unificato garantisce una maggiore efficienza nella gestione del sistema tributario e rappresenta un ulteriore progresso verso la semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti, che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerose imposte.
Valeria Ibello
Valentina Mengoli
pubblicato Venerdì 24 Febbraio 2012

I più letti

testo alternativo per immagine
Le modalità di presentazione via web della delega di pagamento unificato. La versione cartacea sopravvivrà per i versamenti di importi esigui e in qualche ipotesi residua
testo alternativo per immagine
Le disposizioni fiscali contenute nel decreto, in via di conversione, trovano la giusta collocazione nei rispettivi vademecum on line nella sezione “l’Agenzia informa”
testo alternativo per immagine
In una prima fase si potrà pagare il tributo sui siti delle PA che offrono l’opportunità agli utenti di interagire per la richiesta e il rilascio dei documenti elettronici
immagine
Chi desidera rettificare gli importi dovuti a novembre, come riportati nel prospetto di liquidazione, deve manifestare tale volontà in forma scritta al sostituto d’imposta
immagine
Non opera a tutto campo la possibilità di correggere dati e numeri. La norma non consente di ritrattare in toto, ma pone precisi paletti che non vanno oltrepassati
testo alternativo per immagine
Le modalità di presentazione via web della delega di pagamento unificato. La versione cartacea sopravvivrà per i versamenti di importi esigui e in qualche ipotesi residua
testo alternativo per immagine
Danno diritto al bonus anche le spese per la costruzione in appalto di un appartamento, dato in locazione nei successivi sei mesi e per un periodo di almeno otto anni
testo alternativo per immagine
La condizione è rilevante per la corretta imputazione del reddito sia in relazione alle quote messe da parte dall’azienda erogante sia per l’amministratore che le riceve
immagine
Chi desidera rettificare gli importi dovuti a novembre, come riportati nel prospetto di liquidazione, deve manifestare tale volontà in forma scritta al sostituto d’imposta
testo alternativo per immagine
I sostituti d’imposta hanno tempo fino a venerdì prossimo per inviare all’Agenzia delle Entrate, in modalità telematica, la dichiarazione annuale con i dati sulle ritenute
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
modellino casa con contratto e chiavi
La riduzione del corrispettivo non comporta riliquidazione dell'imposta né risoluzione del contratto
testo alternativo per immagine
Danno diritto al bonus anche le spese per la costruzione in appalto di un appartamento, dato in locazione nei successivi sei mesi e per un periodo di almeno otto anni
testo alternativo per immagine
Tra new entry e ridenominazioni, ai blocchi di partenza tutti i codici da utilizzare per avvalersi delle modalità di versamento unitario, con eventuale compensazione di crediti
testo alternativo per immagine
Un vademecum destinato a proprietari e inquilini che definisce passo passo ciascuna regola da seguire per non incorrere in errori nella registrazione degli accordi stipulati